Vallepicciola


 

Vallepicciola si trova nel versante orientale di Castelnuovo Berardenga, in provincia di Siena.

Di proprietà della famiglia Bolfo, vede impiegati a tempo pieno 24 dipendenti, coordinati dall’Amministratore Alberto Colombo. Il consulente enologo è Riccardo Cotarella, mentre il responsabile tecnico è Erasmo Mazzone. Custode delle vigne, in veste di agronomo, è Francesco Beni.

 

Vallepicciola, che si estende per 265 ettari tra boschi, viti e ulivi di varietà Moraiolo, Leccino e Frantoio, gode di un microclima mite, condizione ideale per la produzione vitivinicola: gli ettari vitati sono attualmente 105 e vedono la presenza del re dei vitigni toscani, il Sangiovese, destinato prevalentemente alla produzione di Chianti Classico, e di vitigni internazionali quali Pinot Nero, Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Petit Verdot e Chardonnay, utilizzati per i vini a marchio Igt Toscana.

Distribuiti sui territori collinari a sinistra del fiume Arbia, i vigneti sono stati selezionati e impiantati seguendo ed assecondando la composizione dei suoli e delle zone, in cui si alternano amalgami di argille, marne calcaree, marne bluastre, tufo, arenarie e sabbie. La grande variabilità dei suoli di Vallepicciola dona ricchezza, eleganza e unicità ai vini che qui prendono vita.

La filosofia aziendale di Vallepicciola è infatti strettamente legata al suo terroir: il principio è che i vini debbano essere espressione unica del proprio terreno, del clima e del lavoro svolto in vigna, e che il vigneto debba essere lavorato con un approccio sostenibile, per essere lasciato in eredità alle future generazioni.

Ad oggi vengono prodotte annualmente 320mila bottiglie, con l’aspettativa di arrivare a 600mila quando anche gli ultimi vigneti impiantati entreranno in produzione.

 

 

 

 

 

 

 

 

La nuova cantina

 

La nuova cantina di 6000 mq, interrata per l’80% e caratterizzata dal processo per caduta naturale delle uve, è stata terminata nel 2016. Nata da un progetto pensato per dare vita ad una struttura che potesse avere un rapporto armonioso con la natura circostante, è stata ideata dall'architetto Margherita Gozzi, che si è ispirata ai principi dell’urbanista statunitense Frank Lloyd Wright. È costituita da due piani interrati in cui vengono svolte tutte le fasi della produzione vinicola, dalla pressatura fino alla spedizione dei vini, e da un piano fuori terra, che è stato terminato nel 2020, destinato al ricevimento, alla cernita delle uve ed alle funzioni amministrative, commerciali e di accoglienza.

Il risultato è una cantina dove confluiscono il rispetto della tradizione, di Madre Natura, della storia e delle tecnologie più avanzate; una struttura in equilibrio perfetto tra ambiente costruito e ambiente naturale, che rispetta ed esalta le peculiarità naturali e storiche del suo paesaggio; una cantina all'avanguardia ed estremamente funzionale, capace di offrire la massima efficienza nella gestione di tutte le fasi produttive così da garantire una produzione di eccellenza.

 

 

Sostenibilità ambientale

 

Anno dopo anno Vallepicciola sta riducendo sia l’impiego di diserbanti, con l'obiettivo di arrivare a zero nel prossimo biennio (2021-2022), sia dei trattamenti in vigna, al fine di preservare l'ambientale e dare vita a prodotti ancora più salubri, genuini e gustosi.

Dal 2017, con l’aiuto del Wine Research Team (wineresearchteam.com), gestito dall’enologo Riccardo Cotarella e dall’AGER, spin off dell’Università di Milano, Vallepicciola sta perseguendo una migliore e più scientifica gestione delle attività agricole, tutte rientranti nel campo dell’agricoltura di precisione, al fine di apportare un importante risparmio di acqua, di energia e di tempo.

Grazie, inoltre, al nuovo impianto fotovoltaico posto sul tetto dell'edificio la cantina ad oggi è in buona parte energeticamente autosufficiente.

 

 

 

 

Storia

 

La storia di Vallepicciola ebbe inizio nel 1999, quando l'imprenditore Bruno Bolfo e sua sorella Giuseppina, originari della Liguria, decisero di ristrutturare un vecchio convento di suore, abbandonato da decenni, che si trovava nelle vicinanze della loro casa di campagna a Pievasciata, frazione di Castelnuovo Berardenga, a pochi chilometri da Siena. Oggi il convento è il meraviglioso hotel 5 stelle Le Fontanelle che attira turisti da ogni parte del mondo, grazie ad una struttura unica, elegante e curata in ogni minimo dettaglio.

Vicino all’hotel è nata l’azienda agricola Vallepicciola, che, con i suoi 105 ettari di vigneti, produce 12 vini utilizzando esclusivamente le proprie uve.

 

 

Degustazioni ed eventi

 

Vallepicciola è una realtà molto viva, un luogo dove prendono vita degustazioni ed eventi che legano il vino ad altre tematiche, come la musica, il teatro, la buona tavola, lo sport e l'arte. Soprattutto nei mesi estivi Vallepicciola diventa palcoscenico di interessanti manifestazioni ed appuntamenti, come festival di jazz, aperitivi sonori, spettacoli teatrali, gare ciclistiche.

 

A Vallepicciola è sempre attivo il wine shop, dove è possibile non soltanto acquistare i vini e vari gadget legati al tema Bacco, ma anche fare degustazioni che vedono l'abbinamento con prodotti gastronomici provenienti da piccoli artigiani locali.

 

Vallepicciola è visitata da chi, girando per le colline della Toscana, è alla ricerca di vini non ancora conosciuti al grande pubblico, ma già apprezzati e segnalati dai critici di settore. La degustazione nella barricaia, accompagnata dai formaggi e salumi toscani, è sicuramente un’emozione indimenticabile.

 

Vallepicciola Società Agricola SRL

Strada Prov. 9 di Pievasciata, n. 21

53019 Castelnuovo Berardenga (SI)

Tel +39.0577.1698718

info@vallepicciola.com

www.vallepicciola.com